Presentazione del Comune

Immagine pagina

Il territorio comunale di Avetrana, è incuneato fra le province di Brindisi e Lecce. Confina ad ovest e a sud con il comune di Manduria a nord con il comune di Erchie e ad est con i comuni di San Pancrazio Salentino, Salice Salentino, Nardo’ e Porto Cesareo. Il territorio si estende per 73,38 kmq su una altitudine media di circa 62 m.sul livello del mare e dista dal mare Jonio circa 6 km senza averne pero’ pertinenza alcuna. Avetrana conta una popolazione di 8393 abitanti. Il clima è quello tipicamente mediterraneo, con estati piuttosto calde, lunghe e secche, appena mitigate dal vento in prevalenza di scirocco e inverni particolarmente miti, nei quali si concentrano le scarse precipitazioni annuali, che solo rarissimamente hanno carattere nevoso. Percorrendo in maniera comoda e scorrevole le principali strade del territorio comunale si possono osservare vasti appezzamenti di uliveti, vigneti (da sempre alla base dell’economia avetranese) e coltivazioni varie intervallati da grandi spiazzi brulli, un tempo ricoperti dalla macchia mediterranea, ricca di varie specie di selvaggina che i nobili amavano cacciare. Per un certo periodo di tempo Avetrana ha sfruttato le cave di tufo che si possono osservare ormai in abbandono lungo la s.s. 174 che collega Avetrana a Nardò. Il territorio di Avetrana è costituito litologicamente da terreni calcarei che hanno sviluppato al loro interno la formazione di grotte, caverne, inghiottitoi, e gravi. Esso, infatti, è ricco di caratteristiche naturali e paesaggistiche tutte da scoprire e ammirare: il complesso del Canale di S.Martino, a sud del territorio, con le sue grotte; le numerose masserie simbolo della feudalità e della vita agraria di un tempo, il castello medievale di Modunato un tempo vero e proprio casale.