NEWS

Centro socio- educativo diurno per minori

allegati Procedura aperta per l’affidamento della gestione del
Centro socio- educativo diurno per minori (art. 52 r. R. N. 4/2007 e ss.mm.ii.), sito presso il comune di Sava (TA).  Bando & Allegati sono consultabili nella sez. "Bandi"                 

10-02-2016

 

LA RIVINCITA DEGLI ANTICHI MESTIERI

allegati


Si informano gli interessati che presso il Castello Medioevale di Avetrana sono stati attivati  per iniziativa del GAL Terre del Primitivo i “Laboratori di antiche arti e mestieri”  . Nelle suggestive sale del complesso fortilizio sarà  così possibile scoprire i segreti della cartapesta, dei vetri artistici, del legno, del tombolo e di molto altro. Le attività sono aperte al pubblico e, in particolare, a studenti e turisti che possono seguire gratuitamente le lezioni, previa prenotazione. La partecipazione è libera, per informazioni infoanimazione@galterredelprimitivo.it oppure 099 9737871.

02-02-2016

 

SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE

allegati

E´ attivo dal mese di settembre 2015 per i comuni aderenti all´Ambito Territoriale n. 7 il Servizio di Assistenza Domiciliare per anziani e soggetti disabili. Requisiti per gli anziani: a) età superiore ai 65 anni       b) invalidità certificata c) essere in possesso della certificazione di Handicap  (Legge 104/92).  Per i soggetti disabili solo i requisiti di cui ai punti b e c.


01-02-2016

 

Incontro informativo sul progetto "GARANZIA GIOVANI" - Lunedì 1 febbraio 2016 alle ore 17,00.

allegati Si invitano a partecipare tutti i ragazzi in età compresa tra i 18 e i 29 anni (v. avviso allegato

28-01-2016

 

IL GIORNO DELLA MEMORIA

allegati

27 gennaio, GIORNO DELLA MEMORIA.  E’ stato istituito dal Parlamento italiano con la legge 211 del 2000.  Esso segna la data dell´abbattimento dei cancelli di Auschwitz. ricorrenza questa, fortemente voluta, per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.   E’ un invito a riflettere  su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico e oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere....


27-01-2016